12 consigli per un’ottimizzazione SEO efficace

Alcune delle domande più frequenti che i proprietari di siti web ci pongono sono:

• Come mai il mio sito web non compare tra i primi risultati di ricerca?
• Come posso fare per acquisire maggiore visibilità?
Se avessimo 1€ per ogni volta che abbiamo sentito queste due domande oggi saremmo miliardari.

Negli anni sono state sviluppate innumerevoli tecniche di ottimizzazione SEO alcune di queste al limite delle regole imposte dai motori di ricerca. Tali tecniche garantivano ottimi risultati in pochissimo tempo e con il minimo sforzo ma con il rischio di essere bannati o per fino essere cancellati dagli indici.
Col passare del tempo i motori di ricerca hanno affinato i propri algoritmi raggiungendo livelli di ottimizzazione tali da prevedere e scongiurare qualsiasi tecnica scorretta adottata da sprovveduti o finti “SEO Strategist”.
In questo post vi mostriamo un elenco di comportamenti che ogni “Buon” Web Master dovrebbe avere!

1. Un buon webmaster (nella maggior parte dei casi il titolare del sito web) deve, in primis, approfondire la conoscenza degli “strumenti per webmaster” che ogni motore di ricerca (Google, Bing, Yahoo etc.) mette a disposizione.

2. Prendere confidenza con i tool messi a disposizione e testare il proprio sito web. Ogni errore evidenziato è un buon motivo e una spinta per migliorarsi e quindi ottimizzare.

3. Cerca di capire come funziona un motore di ricerca e come indicizza le pagine.

4. Scarica un Browser Web Testuale tipo Lynx e cerca di capire come il motore di ricerca vede il vostro sito web, come interpreta e legge i testi, le immagini e se tutti i tag sono settati correttamente. Ad esempio un’immagine senza il relativo parametro html “alt” non fornisce un ausilio all’utente non vedente e che sta visitando il nostro sito web mediante web browser con sintesi vocale. Ovviamente definire il parametro HTML “alt” con testo inutile è anch’esso di poco valore e quindi motivo di una scarsa indicizzazione.

5. Non copiare contenuti da altri siti e se comunque hai la necessità di farlo basta semplicemente citare la fonte.

6. Controlla la velocità di caricamento di ogni pagina e ottimizzate i testi e le dimensioni delle immagini in modo da rendere la stessa più leggera garantendo quindi un minor tempo di caricamento.

7. Evita campagne di acquisto link scorrette. I motori di ricerca sconsigliano link in entrata al proprio sito web da fonti non pertinenti. Ad esempio ricevere un link in ingresso da un portale di prodotti per la casa quando magari il tuo è un e-commerce di pezzi di ricambio moto non può assolutamente migliorare la posizione nell’indice del motore di ricerca.

8. Le stesse tecniche di scambio link sono da evitare in quanto è sinonimo di link non naturale.

9. Qualsiasi link in ingresso deve essere ottenuto in modo naturale e del tutto social. Sfrutta appieno le potenzialità che i Social Network mettono a disposizione.

10. Punta sul contenuto di qualità, originale e virale.

11. Non adoperate tecniche di reindirizzamento scorrette come le doorway, cloaking etc.

12. Crea sempre una sitemap del tuo sito e inviala al motore di ricerca. In questo modo Google Bing, Yahoo etc. sapranno della tua esistenza.

Nell’eventualità in cui vorresti l’ausilio di un SEO esperto, valuta bene quelle che sono le tue esigenze e i tuoi obiettivi finali. L’ottimizzazione di un sito web è una decisione importante che può portare a notevoli miglioramenti ma può anche provocare seri danni se l’intera campagna non viene eseguita con le adeguate precauzioni. Valuta ogni esperto SEO che si propone e diffida da tutti coloro che ti garantiscono ottimi risultati in pochissimo tempo. L’ottimizzazione SEO è un’attività che richiede molta pazienza e tempi relativamente lunghi. Scarta tutti quei finti esperti che vantano la conoscenza interna dei motori di ricerca e che quindi godono di favoritismi. Devi sapere che i motori di ricerca trattano tutti allo stesso modo e non accettano soldi per garantire una migliore indicizzazione. Google e altri motori di ricerca accettano pagamenti per posizionamenti ma di tipo inorganico e pertanto rientrano in quelle che vengono definite le campagne PPC (Pay Per Click). Insomma tutt’altro!!

Non vi resta che cimentarvi in una nuova avventura oppure affidatevi agli esperti del settore.

12 consigli per un’ottimizzazione SEO efficace ultima modifica: 2014-07-24T13:03:27+00:00 da Codelab Studio

One Comment

  1. 21 novembre 2014 at 13:00

    Il SEO é un settore molto complesso in continua evoluzione e il successo si deve perseguire con molta pazienza e costanza. Un consiglio é quello di puntare a creare contenuti di valore per i motori di ricerca, ma soprattutto per i vostri clienti.

Lascia un commento