Come richiedere un preventivo per un sito web o e-commerce

Consigli utili per richiedere al meglio un preventivo per un sito web

Quando ci si trova a dover cercare un professionista per la realizzazione del proprio sito web non sempre è facile trovare esattamente il servizio di cui si ha realmente abbiamo bisogno. Prima di inviare e valutare dei preventivi quindi è bene fare chiarezza su diversi aspetti che possono influire sul costo della realizzazione e sul successo del progetto in generale.

Di quale tipologia di sito web hai bisogno?

Esistono diverse tipologie di siti web, dai più semplici ai più complessi, ognuno adatto a specifiche esigenze. Cerchiamo di riassumere brevemente le varia possibilità che abbiamo a disposizione:

  • Sito web one-page: E’ un sito costituito, come dice il nome stesso, da una sola pagina, spesso viene utilizzato per presentare un singolo prodotto o un’attività in maniera sintetica e veloce, le sezioni del sito sono distribuite lungo la pagina, ed è una tipologia molto in voga negli ultimi tempi. Normalmente viene realizzato a costi contenuti, ed è molto utile per avere una presenza on-line in poco tempo magari legata ad esigenze circoscritte in un determinato lasso di tempo (ad esempio un evento o una mostra).
  • Sito web vetrina: E’ il classico sito che espone i prodotti e servizi di un’attività sul web. E’ costituito dalle classiche pagine Home, Chi siamo, Servizi/Prodotti, Contatti, più altri contenuti che l’azienda ritiene di voler pubblicare. Ad esempio è possibile inserire articoli di settore, consigli utili, realizzazioni, portfolio e tutto ciò che può attrarre il visitatore del sito e portarlo a contattare l’azienda al fine di convertirlo in un cliente.
  • Sito web e-commerce: E’ un sito che consente all’azienda di vendere direttamente on-line i suoi prodotti, può essere richiesto al fine di affiancare la vendita già attiva su altri canali off-line, o per iniziare una vera e propria nuova attività sul web. Sono molti i fattori che possono influenzare il prezzo di un e-commerce tra cui numero di prodotti, funzionalità correlate, internazionalizzazione, personalizzazioni richieste, tipologie di prodotti, listini personalizzati e molto altro.
  • Web application: Si tratta di una vera e propria applicazione che mette a disposizione degli utenti delle funzionalità più o meno evolute. In tal caso è importante cercare di delineare con precisione, oltre che ovviamente le funzionalità della web application, anche una serie di caratteristiche come le modalità di iscrizione/login degli utenti, le eventuali integrazioni con software o servizi esterni, le lingue in cui si vuole rendere disponibile il sito, l’interazione con i social, e molto altro. Il prezzo è molto variabile e dipende dalla complessità della richiesta.

Quali sono le principali caratteristiche di un sito web?

Una volta decisa la tipologia di sito web, dobbiamo comunicare al nostro potenziali sviluppatore una serie di informazioni che lo aiuteranno innanzitutto a definire il prezzo del sito, e in seconda istanza a svilupparlo in modo da soddisfare le nostre necessità. Naturalmente non potremmo mai essere esaustivi al 100% in fase iniziale, ma più saremo precisi e meno sarà il rischio di trovarci con preventivi troppo alti o con una realizzazione che non ci soddisfa. Vediamo quindi quali sono le informazioni principali da fornire per avere un buon preventivo:
  • Numero di pagine: E’ un parametro fondamentale perchè da l’idea della complessità del lavoro, si parta da una singola pagina per il sito one page, fino ad arrivare a migliaia di pagine per gli e-commerce che gestiscono altrettanti prodotti. Se abbiamo bisogno di un sito vetrina per la nostra azienda ad esempio, potremmo richiedere una pagina di presentazione per ogni prodotto/servizio che offriamo, nel caso di web application invece potremmo indicare le “tipologie” di pagine ad esempio: pagina profilo utente, pagina risultati ricerca, ecc…
  • Localizzazione: Significa decidere se il nostro sito dovrà essere disponibile in più lingue o meno, o, nel caso di e-commerce, in più valute o meno. Questo parametro può influire sul prezzo poichè significa moltiplicare i contenuti del sito per il numero delle localizzazioni. Inoltre dovremmo anche indicare se le traduzioni dovranno essere prodotte dall’agenzia o verranno fornite.
  • Grafica/Design: Questo aspetto riguarda ad esempio la creazione del logo o della grafica del sito, entrambe potrebbero essere richieste nel preventivo, oppure fornite dal cliente che potrebbe averle già disponibili. Ovviamente ciò fa oscillare il prezzo anche in maniera importante.
  • Aggiornamento del sito: Una volta realizzato il sito web dovrebbe essere aggiornato periodicamente se vogliamo fornire ai visitatori sempre informazioni fresche e puntuali. Questa operazione può farla o direttamente il cliente, che dovrà quindi prendere dimestichezza con la piattaforma che gestisce il sito web, oppure l’agenzia stessa, che quindi dovrà mettere in preventivo la manutenzione del sito. Inoltre in base alla frequenza di aggiornamento, uno sviluppatore potrà decidere quale strumento di gestione dei contenuti è più indicato.
  • Informazioni specifiche sul sito: In base alla tipologia di sito poi dovremmo indicare dei dettagli specifici, ad esempio parlando di e-commerce, possiamo specificare se richiediamo listini personalizzati o meno, integrazioni ad eventuali gestionali esterni, e così via. Nel caso di web application, potremmo indicare le modalità di registrazione, le macro funzionalità, e tutto ciò che può essere utile a trasmettere in maniera chiara la propria idea.

Come valuto i preventivi per il mio sito web?

Una volta effettuata la richiesta a diverse agenzie riceveremo dei preventivi da valutare e scegliere. Questa è una fase delicata perchè scegliere il partner ideale non è semplice, vediamo quali sono i principali fattori da tenere presente:
  • Distanza: Sebbene parliamo di lavori completamente gestibili a distanza a volte il contatto diretto può avere dei vantaggi, valutiamo quindi dove si trova l’agenzia e la possibilità di un confronto personale.
  • Servizi offerti: Oltre naturalmente che la realizzazione di ciò che è stato richiesto, le agenzie potrebbero offrire anche ulteriori servizi come l’hosting, indispensabile per pubblicare il sito, o attività di posizionamento SEO per migliorare la presenza sui motori di ricerca.
  • Assistenza: Anche questo è un parametro da tenere presente, verifichiamo in che modo l’agenzia supporti il post-vendita, se mette a disposizione un servizio di assistenza telefonico, o tramite ticket, e con quali tempi di risposta e intervento.
  • Prezzo: Potrebbe sembrare il fattore più importante ma è importante non fossilizzarsi sul prezzo più basso, valutiamo nel complesso, spesso un prezzo troppo basso rispetto alla media indica che probabilmente l’agenzia ci sta offrendo qualcosa che non è ciò di cui abbiamo bisogno.
Con questa breve guida, ci auguriamo di averti fornito indicazioni utili per richiedere un preventivo per sito web nel migliore dei modi.
Come richiedere un preventivo per un sito web o e-commerce ultima modifica: 2017-06-19T13:26:28+00:00 da Codelab Studio

Lascia un commento